OTTIMIZZAZIONE SITI INTERNET

Il lavoro del SEO non è per qualsiasi webmaster ma per alcuni specialisti!

Infatti oggi in questo lavoro possono rientrare tutte quelle attività di creazione, ma anche sviluppo e promozione di un sito internet! Iniziando dalla registrazione del dominio, scelta della grafica o template, edizione o revisione di testi e immagini, inserimenti sulle mappe, recensioni degli utenti, condivisioni nei social network, monitoraggio dei risultati, acquisizione nuovi clienti, statistiche e reports.

Indicizzazione, ottimizzazione e posizionamento di un sito internet non sono attività da considerare meno della sua realizzazione grafica, perchè nel momento in cui il vostro sito web è online, essere trovati ai primi posti su Google diventa un lavoro da realizzare, in molti casi partendo quasi da zero!

In tutto il mondo ci sono centinaia di Motori di Ricerca in tutte le lingue, ma il più frequentato è Google in ITALIA e nel resto d'Europa (circa 90% di utenti) per cui non vi servirà a molto essere presenti anche su altri motori, quali: Bing e Yahoo! se non vi interessa anche il mercato USA. Invece, se puntate alla Russia il più frequentato è Yandex oppure Baidù in Cina e Giappone.

Le statistiche dimostrano che il maggior numero di utenti 80% arrivano dai risultati organici gratuiti e soltanto un 20% è veicolato dagli annunci sponsorizzati a pagamento. Tuttavia per testare l'efficacia delle keywords bisogna usare inizialmente Google Adwords per sondare prima di andare online il nostro mercato, quanto sono ricercati i nostri prodotti dagli utenti e analizzare i nostri competitors.

Tutto questo vale anche per i marchi noti pubblicizzati in TV, radio e giornali, perchè gli utenti cercano informazioni digitando delle keywords anche sotto forma di domande. La realizzazione di un sito internet, senza tener conto del posizionamento nei migliori risultati, non si possono veicolare gli utenti all'acquisto di un prodotto, nel momento in cui esprimono un interesse con la ricerca.


Indicizzazione e Posizionamento su Google

Indicizzare un sito internet è un lavoro che tutti i Motori di Ricerca fanno quasi in automatico, ma bisogna fare attenzione a quali risultati non indicizzare, per evitare contenuti duplicati e penalizzazioni, ma anche per la messa in sicurezza del vostro CMS (Content Management System) utilizzato per pubblicare articoli e pagine online, come Wordpress e Joomla! o Prestashop e Magento.

Il primo lavoro è sempre quello di scegliere le migliori keywords per intercettare il pubblico target nella fase di ricerca, ma il posizionamento su Google non è una gara ai primi posti. La concorrenza che oggi si trova spesso sui motori di ricerca qui si batte sul totale, perchè sono l'insieme di ricerche per una numerosa combinazione di keywords a fare la vera differenza.

L'indicizzazione di siti web con migliaia di URL è un lavoro complesso, saper impostare dei giusti parametri di scansionamento, velocizzare le pagine e fare il minify dei files, migliorare le performance, diminuire la frequenza di rimbalzo, aumentare il tempo di permanenza degli utenti, proteggersi dai robots o dallo spam su internet, ma se pensate che sia un lavoro per tutti siete informati male.

Non è quasi mai sufficiente essere ai primi posti su Google, perchè bisogna trasformare le visite in contatti, ordini e vendite online, analizzare tutti gli accessi, il flusso del traffico e la canalizzazione nei siti ecommerce, ma bisogna anche risultare più affidabili dei concorrenti, per acquisre clienti online.

Ottimizzare significa anche migliorare tutto il percorso che fanno gli utenti dal primo fino all'ultimo click e il vero lavoro di qualsiasi webmaster, blogger o agenzia web è quello di guidare l'utente alla conversione, dare un'immagine di affidabilità, aumentare l'interazione con gli utenti, ottenere commenti e recensioni positive, migliorare l'esperienza di navigazione dall'inizio alla fine.

Le visite oggi possono arrivare dai social network, tra cui Facebook e YouTube o altri canali di traffico e quindi hanno un ruolo importante le attività SME (Social Media Engagement) allo scopo di inviare messaggi pubbliciatri mirati e chiudere un percorso di acquisizione clienti online iniziato su Google.


Search Engines Advertising

Tutte le pubblicità online si definiscono SEA acronimo di Search Engines Advertising quando si trovano all'interno di un motore di ricerca come Google o di un social network come Facebook o di un media come YouTube o integrate nei blog del circuito Adsense o negli account Gmail direttamente.

Spesso il consulente SEO si occupa di Google Adwords o meglio di annunci sponsorizzati e azioni di remarketing sugli utenti di ritorno. In molti casi gli utenti che arrivano con dei risultati gratuiti, dopo si trasformano in clienti puntando sugli utenti che già conoscono il vostro sito, perchè lo hanno già visitato.

In molti pensano che il lavoro del Consulente Adwords sia più semplice del SEO! infatti qui basta scegliere le keywords per posizionarsi su Google, ma bisogna considerare che ogni click ha un prezzo.

Il lavoro non si limita alle keywords e non basta gestire un budget, perchè bisogna creare la migliore campagna pubblicitaria, sperimentare e analizzare (anche in tempo reale) il flusso del traffico, monitorare gli annunci e aumentare le conversioni, massimizzando il ROI (Return on Investment).

In un settore complesso, come quello dei Motori di Ricerca che sono in continua evoluzione, non è cosi semplice scegliere o valutare di assumere un consulente SEO dal suo curriculum allo stesso modo di altri collaboratori, cui affidare la promozione online di un sito ecommerce o un blog aziendale.

Tutti oggi sono bravi a registrare un sito internet gratis con wordpress ma qui non basta saper scrivere!


Richiedi online un PREVENTIVO risponderò in 24ore