Google Disavow Link Tool

( Disavow in italiano significa: disconoscere, sconfessare, ripudiare o rinnegare )

Google da oggi permette di rinnegare i backLink, cioè i collegamenti in entrata di un sito web, che da sempre sono il più importante fattore per Google (da cui è nato il Pagerank™) basato su un algoritmo che tiene conto degli "anchor-text" ossia dei testi di ancoraggio inseriti negli ipertesti (hyperLink) allo stesso modo di come si citano le voci nei libri, verso autori e fonti esterne.

Ma con il passare del tempo, altri fattori si sono aggiunti all'algoritmo di Google (circa 200 diversi) che in seguito a molti update o cambiamenti nella ricerca online su parole chiave (keywords) siamo arrivati al punto che oggi alcuni Link sono valutati come un parametro negativo, nel posizionamento naturale nei risultati su Google!

Non sono pochi i siti web, anche poco frequentati, dove c'è un forum o un blog che periodicamente sono presi di mira dagli spammer, manualmente o con programmi software, conosciute come tecniche Search Engine Optimization di tipo cosidette "Black Hat" che hanno dato vita alla Negative SEO, dove spesso si inseriscono back-Link nei commenti e nelle firme di molti profili utenti, anche in modo automatico.

Il fenomeno ha assunto proporzioni notevoli con la nascita dei CMS (Wordpress, Joomla! e PHPbb forum) ma anche con l'uso dei templates, dove perfino i Links di spam si trovano già inseriti negli stessi, via CSS o tramite Javascript!

In alcuni casi osservati si tratta proprio di veri bug presenti nei sistemi dei sicurezza dei server oppure nel database. Poi come solitamente accade, il webmaster che gestisce il blog o il forum, si accorge della presenza di molti Links in uscita solo in seguito, perchè il suo sito web risulta misteriosamente penalizzato nei risultati su Google.

Ma oltre ai Links in uscita (ai quali si può porre rimedio cambiando blog o template) finora agire sui Links in entrata ai nostri siti web era impossibile... in seguito ai vari update agli algoritmi, tra cui il più conosciuto Google Penguin, che si trova già alla 4° versione, alcuni dei Links in entrata di tipo spam, si sono dimostrati altrettanto penalizzanti come quelli in uscita.

Google Disavow Link Tool oggi il nuovo strumento per agire contro i Links in ingresso verso i nostri siti web, che a nostro giudizio stanno facendo "spam" puntandoci addosso troppi Links, ma precisando subito che non c'è un numero esatto di Link prestabilito, in grado di far penalizzare un sito web, ma si tratta di un numero elevato.


Perchè il Disavow Link Tool?

Considerando che Google, da quando è nato (1998) ha avuto un'enorme successo perchè ha offerto i migliori risultati nelle proprie SERP (Search Engine Result Pages) basate su un algoritmo sofisticato e molto preciso, che non solo scansiona a fondo le pagine, ma specializzato nell'individuare tutti i Links a cui poi dare il giusto valore.

Disavow Link Tool sembra la soluzione a un problema (back-Link di tipo spam) che in realtà non dovrebbe esistere!

Se un sito web, blog o forum ha troppi Link in uscita (anche nascosti) non c'è dubbio che Google sia in grado di "sterilizzare" questi Links e penalizzare o bannare il sito web dagli indici. L'evoluzione algoritmica di Google ha ormai 15 anni, quindi se : "Google è cosi sofisticato, a cosa serve un Tool per segnalare i Links di tipo spam ?

In realtà questo nuovo Disavow Link Tool non è un'idea di Google, ma palesemente copiata dal motore di ricerca Bing (Microsoft) che lo ha introdotto a Giugno 2012, tra gli strumenti per webmaster, come si può notare in questo blog : http://bing.com/community/site_blogs/b/webmaster/archive/2012/06/27/disavow-Links-you-don-t-trust.aspx

Google che si presenta come il motore di ricerca più innovativo e utilizzato al mondo, in realtà molte evoluzioni, updates e servizi offerti, sembrano alla fine una fotocopia di alcune idee messe appunto da altri motori di ricerca.

Se applicassimo la stessa logica del Pagerank™ usata da Google per far valere i back Link, quello che molti SEO sanno bene è che un singolo Link può valere anche più di 1.000 Link, se questo proviene da un sito con un livello di pagerank che ha un valore elevato!

Quale valore sarà applicato da Google nel caso di Links provenienti da siti con alto Pagerank, ma poi segnalati come "spam" tramite questo Disavow Tool... sarà il numero di Links a essere considerato oppure il valore di pagerank ?

Probabilmente Google prima di mettere un sito web in black-list, effettua un controllo di tipo umano, ma in questo nuovo strumento SEO per Webmaster non è chiaro se bisogna segnalare soltanto quei siti web indesiderati, che forse ci puntano un numero elevato, ma non ben precisato di back-Link!


Google Webmaster Central

Il Webmaster Central Blog di Google è il sito web ufficiale in cui si postano le ultime novità del motore di ricerca. Il sito gira sulla ben nota piattaforma Blogspot ma nonostante l'estensione (IT) il Blog in realtà è tutto in inglese.

Tutte queste domande, cui non è stata data nessuna risposta, sollevano molti dubbi nei Webmaster che hanno ricevuto la ormai famosa email del 24 Aprile 2012, tramite il Google Webmaster Central, che notificava in modo del tutto automatico la presenza di Links "innaturali o artificiali" verso il proprio sito internet, ma senza specificare quali...

Nel Google Webmaster Blog http://googlewebmastercentral.blogspot.it/2012/10/a-new-tool-to-disavow-Links.html un post inviato da Jonathan Simons (Googler di Seattle) dice che : "forse coloro che dovrebbero usare il Disavow Links Tool, sono tutti quei siti web che hanno ricevuto questa email di notifica".

Molti Webmaster hanno ricevuto questa email da parte di Google, che tradotta dall'inglese in italiano diceva:

Abbiamo rilevato che alcuni Link che puntano al vostro sito usano tecniche che sono contrarie alle linee guida di Google. Vi consigliamo di rimuovere questi Link e di inviare una richiesta di riconsiderazione.

Leggendo un messaggio del genere da parte di Google, non era subito ben chiaro se questi Links da rimuovere fossero quelli in uscita oppure quelli in entrata verso il nostro sito web... ma ipotizzando che Google si riferisca ai Link in entrata, come dovremmo fare a rimuovere dei Link che non dipendono assolutamente da noi ?


Video sul Disavow Link di Matt Cutts online su YouTube

Contattare il webmaster che punta dei Link verso il nostro sito (non richiesti o non voluti) sembra tuttora la strada più veloce consigliata dallo stesso Google (scritto chiaramente nel Blog ufficiale) nonchè dichiarato anche da Matt Cutts (responsabile del Team anti-spam di Google) proprio in questo video su YouTube.


Problemi con Disavow Link Tool

Quindi il problema dovrebbe nascere soltanto se questi Link non dipendono da noi o qualcuno si rifiuta oppure non risponde alle nostre richieste di eliminazione Link indesiderati... allo scopo è nato questo nuovo Disavow Links Tool, che dovrebbe essere la soluzione definitiva a questo problema!

Ma non si può dire fino a che punto questo nuovo tool di Google per "rinnegare alcuni Link" funzioni davvero, se prima non si sperimenta, perchè si dice che agisca dopo settimane... ma la domanda che resta insoluta è questa:

"Disawov Link agirà a favore dei webmaster che fanno la segnalazione o direttamente contro i siti web segnalati ?"

Io credo di più alla seconda possibilità, perchè molto più semplice per Google metterla in pratica, cioè: far perdere Indicizzazione su Google o posizionamento ai siti web segnalati, in modo che i Link in uscita non abbiano più alcun valore!

E se fosse questa la misura applicata da Google... questi Link perderanno valore solo rispetto al sito web che invia la segnalazione oppure rispetto a tutti i siti web che ricevono dei back-Link da un sito segnalato come spam ?

Perchè in quest'ultimo caso, se dovessi segnalare per errore un sito internet, che a mio giudizio fà spam nei miei confronti, quest'ultimo potrebbe essere incluso in una specie di blacklist o sandbox a causa di una segnalazione, che potrebbe essere anche volutamente falsa!

Far penalizzare un sito web in questo modo, potrebbe essere facile oltre che discreto: basterebbe trovare il modo di farci puntare adosso un certo numero di Link, poi segnalarlo come sito web che fà spam verso il nostro sito internet.

In molti avrebbero l'opportunità di far penalizzare un web forum, se hanno un inserito un Link nella firma verso il proprio sito web, che magari si ripete in centinaia di post... sarebbe da escludere che qualcosa del genere lo faccia un webmaster verso i propri clienti, se ha inserito un Link nel footer che si ripete in tutte le pagine online.

"Quindi i back-Link segnalati come Spam poi vengono realmente eliminati in modo automatico da parte di Google ?

La risposta a questa domanda è che bisogna solo fidarsi, perchè Google dice che tutto ciò non corrisponde a una direttiva, come ad esempio si può fare con il file Robots.txt che è uno standard, ma questo Disavow Links è più simile al tag rel="Canonical" quindi è solo un suggerimento e indicazione che si inoltra al motore di ricerca.


Come usare Disavow Link Tool

Su come usare il Disavow Links Tool troverete spiegazioni sul blog di Google o in molti altri blog che ne parlano, per usare questo Tool per Webmaster non serve un Corso SEO ma su come funziona effettivamente e in quanto tempo si noteranno che alcuni Link sono stati eliminati ? Nessuno è in grado di dare una risposta!

La procedura è abbastanza semplice, dopo aver eseguito il login su Google, si seleziona un sito internet verificato.
Entrando nel Google Webmaster a questo URL = https://www.google.com/webmasters/tools/home si possono individuare tutti i back-Links, cliccando sotto la voce: Traffico >> Link che rimandano al tuo sito >> Altro >>

Si scarica un file di tipo CSV (Comma Separated Values) che contiene tutti gli URL, che hanno dei Links in entrata.
In seguito con questo tool https://www.google.com/webmasters/tools/disavow-Links-main si completa l'operazione.

Tutta la procedura è guidata: la schermata dove possibile inviare il file TXT con tutti i Links da rifiutare!

Rinnega Links con Google

In questa pagina Google di supporto ai webmaster troverete altre spiegazioni sull'uso di questo strumento per webmaster, scritto in lingua italiana: http://support.google.com/webmasters/bin/answer.py?hl=it&answer=2648487

Individuare precisamente i Link che fanno "spam" può non essere cosi semplice o comportare un dispendio di tempo enorme, ma la difficoltà principale, di fronte a questo nuovo Tool di Google, non è sicuramente nel suo utilizzo. Nel caso sbagliaste nell'inviare il file, ci sarebbe un messaggio di errore, come succede con l'invio di una Sitemap.xml

Il messaggio di Google a proposito è molto chiaro: si tratta solo di indicare siti web di cui si è davvero sicuri, perchè la mancanza di alcuni Link può anche compromettere il vostro posizionamento su Google nei risultati di ricerca!

Tutti i dubbi a proposito sono ben altri, perchè come al solito Google non si sbilancia nel dare risposte molto precise. Tutto viene lasciato all'intuito dei webmaster, che potrebbero anche sbagliare nel valutare i Links quasi sicuramente.

Quindi il problema di fondo è riuscire a riconoscere quali sono "good-Link" e quali sono invece "bad-Link" che nel caso di siti web online da molto tempo, possono essere anche migliaia o milioni. E non vi aspettate che Google ve li indichi con un colore rosso oppure verde, perchè continueranno a essere tutti blue come è stato finora!

Per finire, questo Tool conferma che esiste una SEO Negative e che partendo da oggi tutti i Link in ingresso sono una misura di valutazione per Google (sia in positivo che in negativo) e non basta inviare una lista di Link spam, ma bisogna avere sufficienti Link buoni sul piatto della bilancia.