Google Analytics: come conseguire la certificazione

Come accedere ai servizi di Google Analytics

Nel mondo in cui viviamo, è evidente che il web continua ogni giorno di più ad assumere un ruolo rilevante nella vita delle persone sotto tutti gli aspetti , sia a quelli legati alla sfera privata, soprattutto grazie ai social, e sia quelli legati al mondo del lavoro.

Infatti un aspetto molto evolutivo di quella che, molti definiscono l’era digitale, è il fatto che sono nate tante professioni nuove legate al mondo del web e che permettono a ogni persona di mettere a disposizione le sue qualità e la sua creatività.

Ovviamente oltre ai propri gusti, desideri e aspirazioni, quando ci si indirizza verso un lavoro sul web, bisogna tenere presente le richieste del mercato in quel preciso momento storico. Una delle professioni più valutata nel mondo del lavoro sul web è sicuramente il ruolo di data scientist.

Chi vuole avere tante possibilità di lavoro in questo campo dovrà saper usare in maniera impeccabile Google Analytics. Questa competenza sicuramente aprirà tante possibilità lavorative, sia nel caso in cui si decida di mettersi in proprio e diventare un imprenditore digitale e sia per chi vuole collaborare direttamente e in maniera esterna e libera, con una più aziende o agenzie del web.

Tramite Google si può acquisire un certificato, che dimostra la conoscenza di Google Analytics, che si chiama GAIQ.  Questo riconoscimento può essere molto utile in fase di colloquio di lavoro e ha una validità a tempo e cioè 18 mesi, ma per averlo bisogna superare un esame di più di 60 domande, rispondendo in maniera esatta all’80 per cento delle questioni proposte.

Come funziona il test e come prepararsi

Superare questo esame e ottenere cosi l’importante riconoscimento,  non è propriamente un compito agevole e per avere qualche possibilità in più sarà necessario prepararsi bene. Intanto bisogna dire che l’esame dura 90 minuti ma chi vuole ha la possibilità di interromperlo  e diluirlo, in un arco massimo di tempo che va da uno a 5 giorni.

Questo particolare è rilevante in quanto c è la possibilità di fare l ‘esame con più calma e in maniera graduale e di rispondere solo alle domande  sulle quali si è sicuri. La modalità è quella della risposta multipla, formula che spesso può riservare qualche brutta sorpresa.

Infatti alcune tra le domande possono indurre facilmente all’errore come per esempio nel caso in cui viene richiesta di indicare tutte le risposte corrette tra 4 opzioni. Per quanto riguarda i temi e gli argomenti oggetto delle domande non è facile prevederli in quanto ormai Google Analitycs è nato da tanto tempo e quindi le possibili questioni sono tante.

Ma ci sono alcuni argomenti che si ripetono spesso e volentieri come per esempio la gestione in ambito aziendale degli account e profili, oppure di solito ci sono domande sul funzionamento dei cookie di Google Analytics e sulle differenze tra Virtual Page ed Event Tracking.

Per quanto riguarda la preparazione all’esame si può ricorrere a dei libri specifici oppure a delle risorse gratuite chesi trovano sul web.

Articoli correlati