Definizione di Negative Seo e come contrastarla

negative seo come combatterla

Il mondo del web è foriero di grandi possibilità sia per un libero professionista che per un’azienda, che possono espandersi e allargare il range di clienti, grazie a questo grande strumento.

Per avere successo da questo punto di vista sarà fondamentale affidare il proprio sito a una web agency o a un professionista che si occupi del posizionamento. Riuscire ad arrivare nelle prime posizioni della prima pagina darà quindi grandi chance di migliorare il proprio fatturato.

Ovviamente la concorrenza specialmente in alcuni settori è spietata e alcune persone farebbero qualunque cosa per affossare i competitors come per esempio la Negative Seo. Con questa  definizione si intende tutta una serie di tecniche Seo funzionali a peggiorare e danneggiare il posizionamento del sito concorrente.

Quindi è assolutamente scorretta come pratica e si declina in vari modi. Uno dei più comuni è sicuramente legato al piazzamento di alcuni link, che colleghino il sito che si vuole affossare,  a portali web con un basso livello di autorevolezza.

La conseguenza è facile da capire: Google penalizzerà il sito con un voto negativo e questo fatto influirà in maniera pesante e decisiva sia sul ranking del portale che sul posizionamento nella Serp di Google. A questo punto bisognerà trovare un modo per intervenire in maniera efficace e veloce e ci sono delle varie alternative, che andremo ad analizzare nel prossimo paragrafo.

Come intervenire in caso di Negative Seo

Quando ci si accorge che il proprio sito o un portale che si sta seguendo come un professionista Seo, è vittima di Negative Seo può intervenire in vari modi. Innanzitutto potrebbe decidere di chiamare direttamente il proprietario o l’amministratore del sito, chiedendogli di eliminare articoli, pagine e commenti che contengono il link del sito o blog incriminato.

Oppure si può decidere di avvalersi di uno strumento molto utile e collaudato che si chiama Disavow Tool che fa parte di Google Search  Console. Questo software serve come rifiuto dei backlink, che è perfetto per individuare quei link negativi, che non dovranno essere assolutamente considerati, quando verrà valutato.

Come procedere con Disavow Tool

Vediamo quali sono i passaggi da fare per la procedura di rifiuto dei backlink. Innanzitutto sarà necessario ad andare a trovare e copiare l’url dei siti contenenti backlink dannosi.

Successivamente si dovrà redigere un file txt contenente una codifica ASCII a 7 bit o codifica UTF-8. La terza fase è molto importante perché si andranno a prendere gli Url delle pagine e si incolleranno nel file txt creato in precedenza.

A questo punto si entra nella fase finale perché si andrà ad aprire il programma Disavow Tool, si farà la selezione del proprio sito e si inserirà il file txt dopo aver cliccato sul riquadro rifiuta link.

Conclusioni

Abbiamo visto come risolvere il grave problema della Negative Seo, ma considerato che prevenire è meglio che curare, sarà utile stare molto attenti a tutti quei link che riportano al sito che si vuole tutelare.

Per fare questo esistono strumenti molto validi come SemRush!

Articoli correlati