Pubblicizzarsi su Internet: quali sono le opzioni?

web marketiing come farlo al meglio

Articolo a cura di Marco Micheli esperto Google Ads (espertogoogleads.it)

Siamo ormai da circa 10 anni almeno in quella che è da molti definita l’era digitale e che ha cambiato gli equilibri nella vita delle persone, specialmente dal punto di vista del lavoro. Infatti ormai chiunque ha una sua attività, un business, oppure è un libero professionista che opera magari come freelance, non può permettersi di non essere presente sul web e soprattutto non può non pubblicizzare il suo sito.

In questo articolo vedremo i vari modi per farsi pubblicità sul web. Ovviamente ogni professionista sceglierà quello più utile in base al suo business e alle sue risorse.

Mobile marketing e Dem

Per  Mobile Marketing si intende  inviare sms a un gruppo di persone o aziende, scelte in base a dei parametri precisi, oppure lo si può fare attraverso dei software presenti in rete. Questo sistema è un po’ vecchio, ma a livello economico  conveniente.

Con il secondo metodo invece, denominato Direct e mail marketing,  il sistema è uguale al Mobile Marketing, solo che al posto degli sms si mandano le e mail

Campagne di remarketing e Banner pubblicitari

Una delle forme più interessanti di pubblicità è legata ai banner pubblicitari che si diffondono una serie di portali web.  Questi file sono arricchiti da foto e contenuti, e in genere sono molto funzionali quando si deve promuovere un evento o un marchio singolo e sono meno usati invece per vendere un servizio.

Questa opzione ha molta più efficacia se è affiancata da campagne a pagamento come per esempio Adwords.  I banner hanno tanti benefici tra i quali i più importanti sono che non c è nessun vincolo di investimento ed è un metodo veloce ed efficace.

Per campagna di remarketing si intende il diffondere una serie di banner a quegli utenti che hanno già visitato il nostro portale almeno una volta nell’ultimo mese. Questa forma di pubblicità ha molti vantaggi tra i quali quello di riprovare a riprendersi utenti perduti, e soprattutto non costa tanto ma da grandi profitti.

Annunci a pagamento e posizionamento sui motori di ricerca

Tra le forme di pubblicità a pagamento, la più famosa è Google Adwords. Con questa opzione è possibile redigere contenuti con annunci di pubblicitari e posizionarli velocemente nella prima pagina di Google.  Su Google Adwords  si possono investire soldi in maniera illimitata e ricevere un proporzionale numero di visite.

Questo tipo di campagna è molto conveniente anche perché dà risultati veloci nel bene e nel male, che consentono di capire come intervenire sul suo sito e inoltre non fa sprecare soldi nel senso che si spende solo se una persona è interessata al prodotto.

Un metodo  alternativo a Google Adwords è quello del posizionamento sui motori di ricerca di un sito,attraverso quei link denominati organici e cioè quei link che vengono selezionati dagli algoritmi dei motori di ricerca senza nessun costo.

Rispetto alle campagne a pagamento ci sono come vantaggi il fatto che il sito avrà visibilità su tutti i motori di ricerca, si possono piazzare molte più pagine e non ci sono limiti di orario o geografici.

Ovviamente si spende di meno, ma per i risultati occorrerà aspettare più tempo.

Articoli correlati