Il preventivo per realizzazione del sito web

preventivi di spesa per siti web

Avere un sito web: un sogno per molti, una necessità per chi abbia un’attività o impresa. Essere presenti sul web oggi è indispensabile. La maggior parte delle ricerche dei servizi e prodotti, infatti, avviene su Google. Gli utenti oggi giorno cercano qualsiasi cosa sul web: indirizzi, orari, servizi, contatta le aziende direttamente dalla rete tramite e-mail o messaggi e soprattutto acquista online.

Avere un sito, quindi, equivale ad esistere ma non è sufficiente che sia pubblicato online. Sempre più spesso si sente parlare di preventivi inferiori a mille euro, per un sito “completo”. Ma è davvero un buon preventivo per un sito web realizzato a regola d’arte?

Risparmiare permette di ottenere un servizio davvero buono oppure è solo un vantaggio apparente che sfumerà nel tempo? L’unico modo di rispondere a queste domande è capire quali caratteristiche deve avere, in partenza, un buon sito web per svilupparsi nel tempo e per far avere successo.

Le caratteristiche del sito web

Il sito web serve per: poter acquisire nuovi clienti, farsi conoscere a livello territoriale, mostrarsi competitivi nei confronti della concorrenza ed eccellere rispetto quest’ultima. Quando si chiedono preventivi di spesa  per un sito, spesso, è indispensabile includere anche dei servizi accessori, come quelli dei copywriter per la produzione di testi ottimizzati SEO e di qualità.

Bisogna infatti tenere sempre bene a mente che ciascun sito web è unico rispetto tutti gli altri ed al contempo deve essere originale in tutti i sensi: deve catturare l’attenzione dei clienti e non risultare copiato in alcuna sua parte, pena la penalizzazione del motore di ricerca.

Per questi motivi il sito è paragonabile ad una vetrina di un negozio, che parla della qualità dei propri servizi e prodotti, deve essere realizzata con cura,  semplice e personalizzata.

Le competenze grafiche sono indispensabili per la progettazione del sito: rivolgersi a dei professionisti, quindi, è assolutamente indispensabile. Non si dev’essere minimamente tentati di affidare il lavoro a parenti o amici per qualche centinaio di euro. Creare un sito è un lavoro serio, non è solamente un contenitore da riempire a caso, ma un simbolo che ti accompagnerà per lungo tempo.

Non fidarti mai di chi ti offre, assieme al sito, la possibilità di “essere primo su Google”. La posizione su Google non è in vendita ma è il frutto di duro lavoro SEO e costanza.

Insomma, quanto spendere per un sito web?

Quindi, in fin dei conti, quanto si spende per un sito web? Un preventivo non può scendere sotto i 2mila euro in media. Per la creazione di un e-commerce, un vero e proprio investimento, si possono spendere anche 10mila euro.

Un portale deve essere progettato su misura, pensato per durare nel tempo, per essere funzionale ed unico per l’utente finale. Si tratta di un lavoro complesso che richiede l’intervento di più esperti ed un intero team al lavoro per concepire qualcosa di unico.

Sotto i 2-3mila euro difficilmente è possibile trovare i presupposti per un lavoro fatto veramente ad hoc, efficace e soddisfacente. Poi ovviamente a seconda dell’agenzia, della tipologia e grandezza del sito richiesto il preventivo può variare, anche di molto.

Articoli correlati