Cos’è la SEO

seo definizione

Si sente tanto parlare di SEO, nel campo dell’ottimizzazione dei siti per i motori di ricerca. Ma di che cosa si tratta? SEO è acronimo di Search Engine Optimization, tradotto in italiano “ottimizzazione per i motori di ricerca”.

Si tratta di quel complesso di pratiche necessarie per ottimizzare la struttura di un sito, per poterlo posizionare nel web e permettere allo stesso di essere facilmente trovato attraverso la ricerca di un utente.

Le strategie e pratiche che permettono di migliorare la posizione del sito nelle classifiche del motore di ricerca sono appunto le pratiche SEO. Si tratta di tecniche davvero variegate e numerose (ad esempio riguardano la struttura del sito ed i contenuti, le immagini, la struttura del codice HTML, la gestione dei link in entrata ed in uscita). Il settore del SEO è molto complesso e non è facile da comprendere, è indispensabile studiare e temersi aggiornarsi per essere competitivi.

La SEO più che importante: è fondamentale. Oggi giorno, infatti, un’attività esiste se è presente anche sul web e sui social. Le statistiche, infatti, dimostrano che la maggior parte delle ricerche di beni e servizi viene fatta tramite Google: comparire, essere posizionati allora diventa fondamentale per un’azienda.

L’On Page SEO e la Off Page SEO

Non esiste solo un tipo di SEO: possiamo ad esempio possiamo distinguere:

  • l’On page SEO: si tratta dell’ottimizzazione interna al sito, della sua struttura, dei contenuti testuali, delle immagini. Aiuta ad indicizzare nel web il sito.
  • L’Off Page SEO: si tratta dell’attività SEO che crea delle relazioni con altri siti, per mezzo del link building, collegando il proprio sito ad altri per esempio. É un fattore importante perché aumenta la possibilità di scalare in alto i risultati del motore di ricerca, le famose SERP. Migliore è l’autorevolezza dei link in entrata, e migliore sarà anche la considerazione che Google avrà del sito. Ecco perché è molto importante che l’attività di link building non sia fatta a pioggia ma selezionando molto bene i siti ai quali relazionarsi.

Gli strumenti SEO

Google prende in seria considerazione l’attività SEO e punisce severamente i siti che abusano dei trucchetti come il black hat per riuscire a comparire.

I fattori che influenzano il posizionamento sono tanti:

  • l’ottimizzazione eccellente dei testi, che devono essere originali al 100% e di qualità;
  • la provenienza di link autorevoli da altri siti, la concorrenza per parole chiave (è più difficile piazzare un sito per parole chiave molto generiche e comuni, mentre è più semplice creare siti di nicchia);
  • l’anzianità del dominio ed altri fattori;

L’ottimizzazione SEO funziona quindi sulla base delle parole chiave che devono essere in linea con il tema del sito. Ad esempio un sito di ristoranti a Verona avrà come parole chiave, “ristoranti a Verona” “Verona ristoranti” e similari. Ottimizzando il sito per mezzo di queste keyword si fa capire ai motori di ricerca che esso deve essere indirizzato quando vengono fatte le ricerche sul web di queste specifiche parole chiave.

Articoli correlati