Consulente SEO per Adwords

Scegliere tra SEO o Google Adwords non è davvero semplice come molti credono!

La scelta tra consulente SEO o Adwords per molte aziende dipende solo dal budget e quindi in base alla disponibilità economica. Si tratta di una logica errata e un modo di pensare scontato, se puntare al traffico gratuito o sponsorizzato, anzichè da quali sono i nostri obiettivi online.

La piattaforma di Google Adwords interessa anche i suoi partners commerciali come YouTube e milioni di blogger del circuito di Adsense e gli annunci pubblicitari si trovano anche negli account Gmail. Non pensate agli annunci come una forma di pubblicità ridotta solo alle ricerche.

Se considerate che qualsiasi consulente SEO Specialist non vi farà un lavoro gratuito e bisogna comunque pagare per ottenere risultati su Google, abbiamo una forma mentis errata. Perchè pagare le visite ricevute con Adwords sembra difficile da accettare anche quando conviene farlo.

In ogni caso, per non dipendere a vita da Google Adwords bisogna capire come usare i dati statistici di una campagna pubblicitaria e dopo applicarli nella SEO (Search Engine Optimization) per ottenere visite e traffico gratuito, perchè rappresenta circa 80% del sul totale.


Consulente SEO Adwords

Tutte le attività SEO (Search Engine Optimization) insieme alle attività SEA (Search Engine Advertising) insieme si definiscono attività SEM (Search Engine Marketing) e sono alla base della promozione online quando gli stessi utenti esprimono un interesse specifico con la ricerca.

Non pensate al SEO come al prestigiatore che in un mese di tempo aumenta le visite, anche perchè in alcuni casi bisogna diminuirle. Infatti lo scopo dell'ottimizzazione è solo quello di aumentare le visite qualificate, ricevere più utenti interessati e non semplici numeri che potrebbero essere dei robots.

Non bisogna pensare sempre come aumentare il traffico e in molti casi ottimizzare significa dimininuirlo, per aumentare la qualità delle visite da Google, puntando meglio delle keywords long-tails più specifiche a conversione e più facili da posizionare o che costano di meno.

Le attività SEO interessano ai webmaster, blogger e pubblisher. Invece le attività SEA interessano ai marketer, advertiser o merchant e considerate insieme tutte queste diverse figure più o meno professionali hanno tutti un solo obiettivo in comune, ossia quello di ricevere dei click!

Tuttavia il lavoro SEO ha sempre dei tempi tecnici in base al settore e keywords che si può prolungare mesi di seguito, ma questo lavoro interessa la visibilità al 100% di un sito su tutti i motori di ricerca del mondo o sulle web directory e si può estendere ai social media network.


Il consulente Adwords ottimizza gli annunci

Il lavoro del consulente Adwords non è quello di spendere in click ma ottimizzare!

In lavoro non si limita alle keywords e non basta gestire un budget, perchè bisogna creare la migliore campagna pubblicitaria. Sperimentare e analizzare (anche in tempo reale) il flusso del traffico, monitorare gli annunci e le conversioni, massimizzando il ROI (Return on Investment).

La differenza tra SEO e Adwords non è solo nel budget investito, ma nel diverso tipo di visibilità che si ottiene su Google. Chiunque utilizza Adwords ottiene un tipo di visibilità quasi immediata, ma è sempre qualcosa di provvisorio, perchè avendo un costo per click bisogna sempre avere a disposizione un credito, per mantenere attiva nel tempo una campagna pubblicitaria.

La vera differenza è che Adwords funziona tramite la pubblicazione di annunci brevi e soggetti a delle regole ben precise, che di solito sono diretti a singole pagine da mettere in evidenza. Invece l'attività SEO alla fine non è solo una forma di visibilità gratuita, ma un lavoro che riguarda per intero un sito internet e quindi tutte le pagine online indicizzate, incluse anche le immagini.

Se il vostro obiettivo è realizzare vendite di tipo spot di breve durata, allora và benissimo Adwords! Se il vostro è un Ecommerce dove le vendite online si possono contare solo a fine anno, dove c'è sempre un fatturato con un utile netto di gestione, in molti casi le spese pubblicitarie sono superiori al guadagno.

Fare distinzione tra risultati SEA (Search Engine Advertising) e risultati SEO (Search Engine Optimization) per il normale utente in molti settori è diventato sempre più difficile! Anche se non mancano mai delle indicazioni in riferimento agli annunci sponsorizzati, queste non sono pensate davvero per gli utenti, ma per farle riconoscere gli inserzionisti.


In alcuni settori Google Adwords conviene!

In alcuni settori e keywords il CPC (Cost per Click) è davvero basso, quando non supera 10 cent per click con dei buoni volumi di ricerca e assenza di competitors nei risultati sponsorizzati. Se la campagna Adwords è stata impostata bene, sul giusto target di utenti anche di tipo geografico, richiede solo un minimo investimento giornaliero.

Tuttavia una campagna pubblicitaria con Google Adwords può essere qualcosa di semplice, ma ottenere dei risultati non altrettanto, ricevere solo visite qualificate, identificare le pagine obiettivo, creare un percorso di canalizzazione, osservare il flusso del traffico, monitorare le conversioni, suddividere le pagine in entrata o di uscita.

Se non avete idea di tutto questo, se quello che ho scritto per voi non significa nulla, allora voi non sapete usare Google Adwords, per sfruttare al meglio il sistema di internet marketing più efficace al mondo o quantomeno non in modo davvero intelligente.

I nostri annunci possono essere di tipo Local Search e rivolgersi solo agli utenti di una zona o fare distinzione tra utenti nuovi o utenti di ritorno (remarketing). Su questo molti E-commerce sbagliano il target di destinazione degli annunci e non considerano che gli utenti che acquistano sono quelli di ritorno.

Non si tratta di scegliere delle keywords e creare un annuncio, non è cosi semplice! Tutte queste cose richiedono attenzione, inventiva, creatività, esperienza che inizialmente non avete per capire cosa davvero funziona rischiate di perdere tempo e denaro. Senza un target ben definito di utenti, spendetere denaro solo per ottenere visite, senza averne un ritorno economico.

Qui bisogna saper scegliere il canale in cui rendersi visibili, non c'è solo la ricerca principale su Google. I nostri annunci possono essere visualizzati nella ricerca video (YouTube) nella ricerca sulle mappe o in altri Siti della rete display (Adsense) e perfino negli account Gmail.


Iniziare con Adwords per finire con la SEO

Qui bisogna fare il percorso inverso (quello che il 99% non pensano di fare) e molti business online sono nati facendo Reverse Marketing (marketing al contrario). Io per mia esperienza diretta posso dire che molti siti web nuovi puntano tutto sulla SEO, senza passare prima da Google Adwords.

Iniziate con Adwords e solo seguito contare su un buon lavoro SEO, ma avendo come base di partenza alcuni dati statistici sul traffico, dove non contano quasi mai il numero di visite ricevute, ma il numero di contatti ottenuti, iscrizioni alle newsletters, le percentuali di conversione e numero di vendite online.

Siete davvero convinti che sia il percorso giusto da fare, nel vostro caso specifico? Avete testato le vostre Landing pages e individuato quelle a più alta conversione? La scelta delle keywords segue un metodo scientifico o vi siete basati sul loro volume di ricerca? Iniziate sempre con Adwords!

Per testare le possibilità di successo della vostra idea commerciale o del vostro sito internet, bisogna individuare prima la nicchia di appartenenza, poi il target di utenti giusto e confezionare un'offerta ad hoc! In molti casi un'offerta si rivolge a un pubblico troppo numeroso di utenti anche disinteressati.

Tutti gli annunci di Google si possono davvero ottimizzare, per riuscire a spuntare il prezzo più basso sui click, per ottenere dati statistici su cui lavorare in seguito nella SEO e dei profitti anche minimi e recuperare le spese iniziali proprio nella fase di startup o messa online.


Google Adwords può funzionare subito!

Se vogliamo analizzare o testare un sito web con il SEO potremmo aspettare dei mesi prima di vederlo ai primi posti su Google (per determinate keywords) e dopo aver fatto un gran lavoro di posizionamento, accorgerci che il nostro sito Ecommerce non funziona, per qualsiasi motivo.

Invece, disponendo di un budget per Adwords, si possono ottenere subito visite e individuare in poco tempo qual'è il nostro target di utenti e il nostro pubblico di destinazione, sapere con certezza e senza approssimazione quali sono le keywords che creano visite qualificate o conversioni.

L'obiettivo di un sito web qualsiasi, infatti, non è quasi mai quello di attirare il maggior numero di visite, ma ottenere il miglior tipo di visite e utenti interessati al nostro prodotto e informazione. Spesso puntare sulle keywords più ricercate può rivelarsi un errore nella SEO e con Adwords.

E anche un sito internet fatto di annunci deve attirare utenti interessati, altrimenti stiamo parlando di numeri e visite di utenti che chiuderanno il vostro sito in meno di 10 secondi e non in base al fatto che il vostro sito sia più o meno bello, ma se riesce a soddisfare al meglio la ricerca del singolo utente.

Senza dei primi risultati su Google non si può studiare dopo qualcosa di più mirato per attirare nuove visite in target di utenti interessati. Infine, solo con Adwords si possono ottenere dei risultati immediati e alcuni dati statistici su cui lavorare in seguito nella SEO per la migliorare le conversioni.


Una consulenza su Google completa

Non saprei quanti consulenti Adwords si interessano di SEO perchè chi si occupa annunci non si interessa anche di ottimizzazione. Tutto questo qualcuno lo chiama specializzazione! Secondo me non esiste una vera specializzazione, quando parliamo di motori di ricerca sono l'insieme delle conoscenze o esperienze acquisite a fare sempre la differenza.

Ho sempre consigliato Adwords in fase iniziale ai miei clienti, per attirare fin da subito traffico qualificato senza la visione distorta di internet quando si parla di visibiltà online. Qui non siamo in TV dove bisogna fare audience di pubblico e non serve farsi notare dal maggior numero di utenti possibili, ma intercettare solo quelli più interessati online.

Se puntate solo agli annunci sponsorizzati forse state ignorando un 80% del traffico che può arrivare dai risultati organici di Google. Infine le attività commerciali Locali dovrebbero puntare alla visibilità sulle mappe di Google non escludendo altri canali di ricerca.

08-10-2016 © Carmelo Raccioppi